Posted on July 9, 2017 by
Alex Honnold, il primo (e per ora unico) a salire una big wall su El Capitan senza corda sarà ospite all'International Mountain Summit a Bressanone

Alex Honnold ha iniziato ad arrampicare già da bambino all’età di 11 anni. La passione per questo sport cresceva con lui tanto che a 18 ha interrotto i suoi studi a Berkeley per potersi dedicare esclusivamente all’arrampicata. Questo è stato l’inizio della sua vita da scalatore professionista. Honnold è conosciuto tanto per il suo atteggiamento umile e schivo quanto per le pareti vertiginosamente alte che ha scalato senza corda per proteggerlo in caso di caduta. „Il mio istinto di sopravvivenza è uguale a quello delle altre persone. Mi sono solo rassegnato all’idea che prima o poi io debba morire“. Questa è la dichiarazione rilasciata dall’arrampicatore estremo durante un’intervista con il National Geographic.

Honnold è considerato il migliore climber free solo del mondo, e detiene numerosi record di velocità, in particolare per quel che riguarda El Capitan, nel parco nazionale di Yosemite in California, che ha scalato qualche settimana fa in poco meno di 4 ore senza corda o altre protezioni. Era uno dei pochi alpinisti professionisti di alto livello che mancava alla Hall of Fame dell’IMS. Con estremo orgoglio e felicità l’International Mountain Summit colmerà questa lacuna nell’edizione di quest’anno . Il suo intervento “Alone on the Wall” sabato 14 ottobre nella seconda parte della IMS.Photo.Night (durante la quale si premiano le migliori foto di montagna del concorso fotografico IMS Photo Contest 2017) rappresenta sicuramente il momento culminante dell’International Mountain Summit 2017. In “Solo in parete” Honnold racconta i suoi risultati più sorprendenti raggiunti finora. L’intervento sarà in inglese con traduzione simultanea in italiano e tedesco.

Ma non finisce qui: gli appassionati potranno prenotarsi per venerdì 13 ottobre per un’escursione guidata da Alex Honnold. Durante la camminata di media difficoltà (ca. 900 m di dislivello) che porterà dal Parcheggio Croce di Carena a Velturno al Rifugio Lago Rodella nelle Alpi Sarentine, il climber americano racconterà di alcuni interessanti episodi della sua vita. Un’occasione più unica che rara!

Maggiori informazioni e prenotazione biglietti: www.ims.bz
1 Ratings
Captcha Challenge
Reload Image
Categories

Go to top