Posted on September 21, 2017 by
La terza edizione del Frasassi Climbing Festival (7-10 settembre) conferma lo sviluppo della manifestazione, testimoniata da interesse e partecipazione crescente, e di conseguenza del movimento legato all’arrampicata, agli sport outdoor ed alla cultura che attorno ad essi gravita.

L’edizione dedicata all’inaspettato (Project the Unexpected il tema 2017) viene caratterizzata da una crescita ambita ma per certi versi, appunto, inaspettata. Aumentano le attività e gli spazi con il nuovo e più ampio Village, e crescono soprattutto coloro che vogliono far parte della festa: fra FCF e Frasassi Skyrace sono stati poco meno di 800. Iscritti quasi triplicati rispetto allo scorso anno.

Una riuscita che si deve alle tante novità inserite in un programma votato totalmente al desiderio di sorprendere. A partire dalla t-shirt ufficiale del Festival ideata in collaborazione con l’artista climber Alberto Graia a cui si deve la splendida illustrazione.
Sorpresa e innovazione. Quindi la classica maratona di arrampicata diviene Frasassi Challenge con la gestione dell’App Vertical Life. Dopo l’iniziale titubanza i climber hanno accolto la novità tecnologica accettando la sfida con l’obiettivo di toccare almeno i 300m in verticale: le 850 vie salite e i 17588 metri percorsi in soli tre giorni sono lì a testimoniare la riuscita dell’esperimento. Una conferma, invece, l’entusiasmo generato dallo Street Boulder Contest di Serra San Quirico. Più di un centinaio nella giornata di sabato si sono abbarbicati sulle mura del borgo medievale facendo incuriosire ed affacciare anche gli abitanti del paese. Sul palco del rinnovato Village si è poi disputata la spettacolare finale, inedita nella sua forma, una sfida a squadre con alcuni concorrenti speciali: Riccardo Piazza, Giulia Morettini, Paolo Santini e Miriam Fogu.

Ad aggiudicarsi la vittoria sono stati Olga Kalinina e Vassili Bosi.

Un successo la novità assoluta rappresentata dal Frasassi Warrior, un percorso di abilità con prese aeree e appigli basculanti in cui moltissimi si sono voluti cimentare alla ricerca del miglior tempo, coinvolgendo il pubblico a colpi di lanci e cadute.
Il grande palco, nella giornata di domenica, ha ospitato anche la prima gara giovanile FASI boulder Marche della stagione con i giovani talenti del Centro Italia desiderosi di mettersi in evidenza. Contemporaneamente, al riparo dalla pioggia battente della domenica nella grotta che ospita la nuova falesia del Santuario, si è tenuto il secondo Petzl Contest, una sfida onsight disputata su una difficile via inedita dalla quale sono usciti trionfanti Federica Mingolla e Lorenzo Angelozzi. Alla via è stato attribuito il nome “Nuvole bianche”.

Grande affluenza per la Frasassi Skyrace nella giornata di sabato, circa 200 i corridori al via fra la 21 chilometri di skyrunning ed il nuovo tracciato Trail da 11 chilometri. E poi sessioni di yoga al mattino, trekking per i sentieri del Parco e diverse iniziative legate all’avvicinamento alla speleologia con suggestive uscite in Grotta Bella e Grotta del Vento.

Di sera spazio agli ospiti. Venerdì gli atleti paraclimb Simone Salvagnin e Urko Carmona Barandiaran hanno sorpreso ed emozionato il pubblico con la loro genuinità mentre Federica Mingolla ha presentato il bel reportage della spedizione in Pakistan in compagnia dei due “Ragni” Simone Pedeferri e Luca Schiera.
Nel tardo pomeriggio di sabato è stata presentata la Guida Versante Sud “Marche Multipich” a cura di Samuele Mazzolini e Igor Brutti.
Il sabato sera è stato “one man show” con l’attesissimo intervento di Maurizio Zanolla, in arte Manolo. Sala conferenze gremita e tutti a pendere dalle labbra di un mito vivente dell’arrampicata dallo spessore umano incomparabile.
In linea con il tema Project the Unexpected le parole di un soddisfatto Marcello Romagnoli, presidente del comitato organizzativo Frasassi Clmbing Festival:
“Per rendere un’avventura indimenticabile è necessario avere attenzione nel progetto, anticipare l’imprevisto e l’imponderabile lasciando sempre un margine di capacità affinché magia e adrenalina possano imprimere un ricordo particolare ed indimenticabile. Speriamo di essere riusciti in tutto questo. Appuntamento al 2018”

Approfondimento gare:
FINALISTI E VINCITORI STREET BOULDER SERRA SAN QUIRICO:
Squadra nera: Raggi Michela, Meschini Francesco (Finalisti Contest), Riccardo Piazza e Giulia Morettini.
Squadra bianca: Olga Kalinina, Vassili Bosi (Finalisti Contest), Miriam Fogu e Paolo Santini
Vincitori: Olga Kalinina e Vassili Bosi
VINCITORI PETZL CONTEST:
Federica Mingolla e Lorenzo Angelozzi

FRASASSI CHALLENGE:
Premio assoluti
1-Riccardo Pilati 2-Luigi Pesaresi 3- Davide Giosaffatte
1- Elena Bonacci 2- Chiara Delpino 3- Krizia Free
I 12 premi a estrazione sono:
Riccardo Pilati, Elena Bonacci, Luigi Pesaresi, Tommaso Franco, Paolo Ghetti, Andrea Posanzini, Mirco Socci, Stefano Falcioni, Alessandro Sacchetti, Francesco Bucciarelli Matteo Lillini, Andrea Raimondi

FRASASSI WARRIOR:
Tommaso Staccioli e Stella Giacani

FRASASSI SKYRACE:
Forconi Giacomo (Total Training Team)
Testarmata Martina
Ratings
Captcha Challenge
Reload Image
Categories

Go to top